Come pulire il marmo dal calcare

Consigli su come pulire il marmo dal calcare

Vediamo oggi come pulire il marmo dal calcare con prodotti di facile reperibilità. Essendo il marmo un materiale delicato, dal quale può essere difficile rimuovere le macchie di determinate sostanze, occorre fare attenzione durante le operazioni di pulizia.

Uno dei metodi più utilizzati per pulire il marmo dalle macchie di calcare è quello di usare il bicarbonato e un detergente neutro, come il sapone di Marsiglia. Si comincia con il rimuovere la polvere dal piano passandoci sopra un panno asciutto (vanno sempre bene i panni in microfibra, per chi li usa abitualmente in casa). Dopodiché occorre preparare una crema con il bicarbonato, l’acqua e del sapone di Marsiglia o altro detergente neutro, considerando che le proporzioni dovranno essere un cucchiaio di sapone ogni due di bicarbonato. L’acqua andrà aggiunta in modo da creare una crema relativamente fluida.

Il composto va distribuito sulla zona del piano di marmo con il calcare e occorre poi strofinare con una spugna morbida bagnata. Il composto creato con acqua, bicarbonato e sapone deve essere lasciato per almeno mezz’ora sul marmo, in modo da dare tempo alla crema di agire.

È importante a questo punto risciacquare il piano di marmo ripulendo la zona con un panno. Occorre inoltre, dopo aver risciacquato, passare un altro panno sulla superfice per asciugarla il meglio possibile (ricordiamo infatti che è buona pratica asciugare il marmo quanto prima dopo che lo si lava, per evitare che si creino dei leggeri aloni sul materiale).

Abbiamo visto come pulire il marmo dal calcare con prodotti non aggressivi, economici e facili da reperire. Se tuttavia ci si rende conto che le condizioni del proprio piano o pavimento di marmo sono disperate, consigliamo di rivolgersi a degli esperti, che con delle operazioni di arrotatura o semi arrotatura del marmo possono restaurare alla perfezione le superfici della propria abitazione.

Lascia un commento