Levigatura parquet, cos’è e come si fa

Cos’è la levigatura del parquet e come viene eseguita

Cos’è la levigatura del parquet? In cosa consiste? È una domanda che si pongono molti possessori di pavimenti in legno quando giunge il momento di restaurare il parquet eliminando graffi, buchi, macchie e altri segni di usura impossibili da rimuovere con dei semplici lavaggi.

La levigatura è la tecnica adatta a far tornare il pavimento come nuovo, poiché si basa sul carteggiamento del legno e sulla sua pareggiatura dello stesso tramite l’uso di levigatrici professionali, senza contare che il personale qualificato, in caso ci si trovasse davanti a listelli irrecuperabili, provvede anche a sostituirli e a stuccarli nuovamente.

Ecco come si fa la levigatura del parquet: dapprima si “sgratta” la superfice in modo da rimuovere non solo tutto lo sporco accumulatosi nel tempo, ma anche il precedente strato di vernice, e la si livella alla perfezione grazie al passaggio della levigatrice. Come anticipato i listelli in pessime condizioni vengono sostituiti. Durante l’operazione vengono anche applicati stucchi speciali e resine consolidanti che fissano al meglio i listelli sul massetto.

La levigatura del pavimento va di pari passo con una seconda fase: quella della lucidatura. L’intervento viene infatti completato con delle finiture che vengono di solito concordate con il proprietario di casa. Dopo aver lamato e reso piatta e omogenea tutta l’area, infatti, il parquet viene verniciato con vernici poliuretaniche o all’acqua (quest’ultime sono ottime, poiché oltre a essere ecosostenibili sono anche molto resistenti).

C’è poi l’opportunità, per chi volesse un pavimento a effetto naturale, di utilizzare vernici a olio, e ovviamente non manca la possibilità di passare cere sintetiche o naturali, che oltre a proteggere il materiale possono donare effetti differenti. Com’è evidente, la levigatura del parquet è un’operazione di manutenzione straordinaria e per questo è caldamente consigliato rivolgersi a dei professionisti del settore per ottenere un intervento di recupero a regola d’arte.

Lascia un commento