Come pulire le porte in legno senza rovinarle

porte in legno

Tutti i consigli per pulire le porte in legno senza rovinarle

 

Per mantenere nel tempo bellezza e lucentezza, le porte in legno necessitano di una pulizia periodica e accurata, ma effettuata con i giusti accorgimenti. 

Detersivi e prodotti chimici troppo aggressivi possono compromettere e rovinare le protezioni e i trattamenti del legno: vediamo come pulire le porte in legno, ma senza rovinarle anche tenendo conto del tipo di legno o della finitura. 

Prima di procedere alla pulizia delle porta è bene ricordare che tutte le superfici devono essere accuratamente asciugate: va assolutamente evitato il contatto con quantità eccessive di acqua perché il legno è un materiale abbastanza poroso e perché in questo modo riusciremo ad ottenere una superficie pulita, ma senza aloni. 

Prima di passare alla pulizia vera e propria è necessario spolverare accuratamente le porte utilizzando un panno asciutto e morbido. Prestate particolare attenzione alla parte superiore delle porte e alle scanalature per eliminare tutta la polvere. 

Il consiglio è di utilizzare dei prodotti per il legno, ma non chimicamente troppo aggressivi, ma in alternativa potrete scegliere una soluzione tutta naturale a base di acqua tiepida e di aceto di mele (un bicchiere) e olio d’oliva.

Dovrete inumidire un panno morbido nel secchio e passarlo sulla porta effettuando movimenti dal basso verso l’alto, poi risciacquate bene il panno solo con l’acqua e ripassatelo ancora sulla porta. Asciugate le porta con un panno di cotone e per regolare lucentezza passate sulla porta un panno asciutto e morbido, di lana o di microfibra. 

Se il procedimento base è sempre lo stesso, esistono degli accorgimenti diversi in base al tipo di materiale della porta. 

Se la porta è in legno grezzo non trattato, grattugiate un po’ di sapone di Marsiglia all’interno di un bicchiere di acqua tiepida e lasciate sciogliere: immergetevi all’interno un panno di cotone, strizzatelo e passatelo sulla superficie della porta sciacquare o asciugare.

Se la porta necessita di una pulizia più accurata potrete invece utilizzare una spugna  non abrasiva (per non danneggiare il legno) imbevuta di acqua dove avrete imbevuto un cucchiaio di ammoniaca. Successivamente passate la cera vergine per ridare brillantezza oppure se preferite i prodotti naturali passatevi sopra mezza patata. Asciugate con un panno morbido.

Ci sono poi le porte laccate bianche dove è giù facile che si formino aloni. Anche in questo caso potrete diluire un un bicchiere d’aceto in un secchio di acqua tiepida, inumidire il panno in microfibra e strizzare. Passate il panno sulla porta pulendo con delicatezza e asciugare subito con un panno di cotone. 

 

Vuoi maggiori informazioni sui nostri servizi? Scrivici tramite il seguente form di contatto, oppure contattaci al numero 3483191384.