Come pulire il parquet opaco

Come pulire un parquet opaco, ovvero di tipo cerato

Ecco alcuni consigli su come pulire un parquet opaco (altrimenti detto cerato). Le bellissime pavimentazioni in legno necessitano di cure particolari per poter continuare a splendere come dopo la posa, ed è bene adottare tecniche di pulizia e prodotti specifici a seconda del tipo di parquet installato nella propria abitazione.

Per pulire un parquet cerato opaco è bene cominciare con il passare una scopa con le frange morbide naturali, un panno in microfibra oppure la sempre utile aspirapolvere, avendo cura, in quest’ultimo caso, di passarla sul legno sempre con le apposite setoline inserite. La rimozione di polvere e residui è la base della pulizia ordinaria del proprio parquet opaco ed è anche l’operazione preliminare necessaria quando lo si vuole lavare.

Per il lavaggio si può utilizzare un prodotto specifico per i parquet cerati (in commercio ne esistono tantissimi) oppure optare per un semplice sapone neutro non schiumogeno, o ancora aggiungere un po’ di alcol all’acqua di lavaggio.

Ciò che è veramente importante quando si pulisce un parquet opaco di tipo cerato è non abusare dell’acqua, ovvero non esagerare con le quantità di liquido riversate sul legno, in quando a lungo andare potrebbe penetrare nelle minuscole fessure del legno e creare dei rigonfiamenti. Per questo è importante ricordarsi sempre di lavare il proprio parquet con il panno ben strizzato, non bagnato ma solamente inumidito. È consigliabile inoltre pulire seguendo il senso di posa dei listelli del pavimento.

Ovviamente chi lo desidera può anche pianificare una ri-ceratura periodica del proprio parquet. Inoltre ricordiamo che se il proprio pavimento è abbruttito da anni e anni di usura (i listelli sono molto deteriorati o malmessi, sono presenti molti graffi profondi, alcuni listelli non sono più ben ancorati al massetto e via dicendo) è sempre possibile restaurarlo facendo eseguire una lamatura del pavimento a una ditta qualificata.

Lascia un commento